17 Set

La dieta per l’autunno

      Siria Colorato

Tra qualche giorno l’estate del 2012 lascerà definitivamente le nostre vite. E le piogge di questi giorni ci stanno già preparando all’arrivo di temperature più rigide e dell’autunno.

Il lavoro è già ripreso dalle vacanze a pieno ritmo e il nostro fisico si deve così adattare a nuovi ritmi. E perchè nò, a un differente regime alimentare.

In base al periodo dell’anno dovremmo infatti calibrare la tipologia di alimentazione che meglio di sposa con la nostra voglia di benessere. Così come esiste la frutta di stagione, possiamo quindi concepire la dieta di stagione.

In autunno ad esempio, varia il tempo di esposizione alla luce del sole, così come l’intensità dei raggi. Il nostro organismo viene stimolato in maniera differente e di conseguenza si adatta al variare delle condizioni climatiche e ambientali.

Anche sul piano psicologico ci saranno ripercussioni, dovute al minor “calore” sprigionato durante le giornate. Il cervello, in questo caso, aumenta il rilascio quotidiano di melatonina, in particolar modo nelle ore notturne.

Ed ecco che lo stimolo della fame aumenta, a maggior ragione sale l’attrazione verso dolci e carboidrati. Una sana dieta per l’autunno parte quindi dall’aumentare i pasti, diminuendo però le quantità, in modo da non accumulare peso. Se aumentiamo in maniera eccessiva il consumo di dolci affatichiamo il fegato e colesterolo e trigliceridi cominciano a prendere troppa confidenza con il nostro sangue.

Consideriamo allora cinque pasti al giorno: la colazione, uno spuntino di tarda mattinata, il pranzo, la merenda e la cena. Se non riusciamo a resistere allo spuntino di mezzanotte leviamo uno dei precedenti “appuntamenti con la tavola”. In questo modo gestiremo con più accuratezza il rapporto “fame/sazietà”.

 

 

Categorie: Alimentazione, Benessere, Fitness Tips, Mantenimento, Perdita Peso




COMMENTI


Johnson Store Tapis Roulant Horizon Fitness Tempo Fitness Treo Vision Matrix
Facebook
Twitter
Google+