03 Apr

Ecco il Functional Training

      Paolo Ruggeri

Ieri si parlava di baseball. Ci piace spesso accostare consigli sull’attività fisica all’introduzione a quelli che sono i momenti più emozionanti legati allo sport.

La cura del corpo e del rapporto psicofisico equilibrato non può infatti prescindere dalla consapevolezza che lo sport deve essere una parte fondamentale della nostra quotidianità. Vuoi per l’aspetto prettamente fisico, vuoi per i valori basilari che trasmette.

Oggi però torniamo a trattare un argomento un pò più tecnico, che proprio il baseball ci ha portato a prendere in esame, l’allenamento funzionale.

Questa attività, preparatoria nelle cosiddette fasi di off season, è rilevante nella gestione delle proprie capacità atletiche ad alto livello. Inoltre ci può dare spunti interessanti per i nostri allenamenti.

Il “functional training” ha origine come la gran parte di questi “codici di comportamento” negli USA. Questa tipologia di allenamento si concentra sulle qualità fisiche innate e cerca di intervenire adattando e modellando l’attività attorno al corpo. Un allenamento funzionale, appunto.

L’intensità e la varietà di esercizi viene per questo motivo filtrata in base alla persona che li approccia. Ecco spiegato il segreto di una “tecnica” ora diffusa non solo fra i campioni del baseball, e più in generale dello sport a stelle strisce.

Come sempre raccomandiamo però, non ci avventuriamo in territori sconosciuti solo per il loro fascino ma chiediamo sempre a chi di dovere come adattare i contesti che vi presentiamo alle nostre personali caratteristiche.

 

 

Categorie: Allenamento, Mantenimento, Motivation, Perdita Peso, Sport




COMMENTI


Johnson Store Tapis Roulant Horizon Fitness Tempo Fitness Treo Vision Matrix
Facebook
Twitter
Google+