16 Gen

Schiena e postura, binomio vincente

      Paolo Ruggeri

E’ la schiena la protagonista di oggi. Quella schiena che spesso lasciamo al suo destino, magari perchè non consideriamo quanto del peso del nostro benessere poggi sulla colonna del nostro fisico. Quella schiena che alle volte ci fa lamentare per dolori dovuti a iperattività in palestra, storture di gioventù, o peggio ancora noncuranza posturale.

Non sbagliavano dopotutto genitori e insegnanti quando consigliavano attenzione a noi giovani studenti, un pò presuntuosi e un pò geneticamente formati per non recepire appieno consigli e indicazioni di chi ha più di 20 anni. “Raddrizza quella schiena”, “Stai composto” e “Un giorno te ne accorgerai”, sono frasi che se rimestate un pò nella memoria sentirete subito affiorare.

Ma anche se in età avanzata, non tutto è perduto. Bisogna strutturare un approccio all’attività fisica che non sovraccarichi la schiena, e che rinforzi le fasce muscolari che la sostengono. Altrimenti si rischia di rimanere imbrigliati in terapie e cure che possono costringerci a lunghi perdiodi di lontananza da palestre e da piacevoli corse nel parco.

Prima si accennava alla postura. Se avete avuto già a che fare con dolori alla schiena e richiesto un consulto medico, saprete già dove voglio andare a parare. Una corretta gestione e distribuzione dei carichi di lavoro che l’attività fisica prevede ci permetterà di mantenere la colonna vertebrale in buone condizioni.

Inoltre, prima di una qualunque attività fisica, dedichiamoci a un riscaldamento che introduca gradualmente le 33 ossa che costituiscono la colonna vertebrale ai nostri esercizi preferiti. Particolarmente indicati per chi vuole curare di più il benessere dorsale sono infatti i movimenti previsti dalla ginnastica posturale.

 

 

Categorie: Allenamento, Benessere, Mantenimento, Palestra, Personal Training




COMMENTI


Johnson Store Tapis Roulant Horizon Fitness Tempo Fitness Treo Vision Matrix
Facebook
Twitter
Google+