21 Mag

Braccia meno flaccide? 3 esercizi facili

      Siria Colorato

saltoEcco una di quelle classiche situazioni che può capitare di vivere ad ognuno di noi appena ci svegliamo. Ci alziamo, andiamo in bagno e ci osserviamo allo specchio.

Subito balzano agli occhi quelle parti del nostro corpo che meno ci piacciono e che più di una volta favoriscono l’insorgere di malumori.

Oggi proviamo a darvi dei consigli su come intervenire quando la zona del fisico che causa insoddisfazione si identifica con le nostre braccia.

E’ naturale che dopo i 40 anni il tessuto degli arti inferiori perda tonicità, ma questo non vuol dire che dobbiamo rassegnarci e lasciarci andare agli inestetismi come fosse un’ineludibile situazione da vivere.

Ecco allora tre semplici esercizi che possono fare al caso nostro, nel momento in cui decidiamo di intervenire proprio su questo preciso aspetto.

Per il primo movimento avrete bisogno esclusivamente di uno scalino. A questo punto potete sedervici davanti e distendere le gambe.

Siete quindi con la schiena rivolta allo scalino. Ora, appoggiateci le mani con i palmi rivolti verso il basso e le braccia perpendicolari al pavimento.

A questo punto, alzatevi facendo forza sulle braccia, in modo da sollevare la gamba, che ovviamente manterrete tesa. Ricordate però che tallone e palmi saranno sempre aderenti al terreno.

Per effettuare il secondo esercizio partite in posizione eretta, con gambe divaricate. Prendete ora 2 pesi (o due bottiglie d’acqua, se non avete in casa dei manubri) e distendete le braccia lateralmente. Girate i palmi delle mani verso l’alto.

Inspirate e portate le braccia verso l’alto. Restate fermi un attimo e poi tornate alla posizione di partenza, espirando l’aria.

L’ultimo movimento che vi consigliamo oggi è il seguente. Mettetevi in piedi con schiena dritta. Pronti a contrarre gli addominali, divaricate le gambe e piegate leggermente le ginocchia.

Prendete ora un peso con la mano destra e sollevatelo verso la spalla, e poi ancora più indietro, mantenendo dritta la schiena durante il movimento.

Il vostro avambraccio si fletterà quindi dietro la testa, allungando per bene i tessuti muscolari. A questo punto potete riportare il braccio alla posizione di partenza.

 

 

Categorie: Allenamento, Benessere, Esercizi, Fitness Tips, Palestra, Personal Training




COMMENTI


Johnson Store Tapis Roulant Horizon Fitness Tempo Fitness Treo Vision Matrix
Facebook
Twitter
Google+