07 Apr

Tough Mudder, quando il fitness si fa duro…

      Marco "mark" Costantino

fango sulla scarpaArriva dagli Stati Uniti l’immagine di nuovi territori da esplorare per gli amanti del fitness. In questo caso, si tratta di “calamite” per appassionati di endurance.

Fango e sudore sparsi con grande generosità per una disciplina pensata per uomini duri.

Parliamo oggi di “Tough mudder”, una serie di eventi che dal 2010 ha preso piede negli States e che sembra pronta per attirare partecipanti anche nel nostro Paese.

E’ un tipo di allenamento mutuato dal contesto militare, e più esattamente da esercizi svolti dalle forze speciali britanniche per testare non solo il fisico dei soldati ma anche la forza mentale.

Gli ostacoli posti su un sentiero lungo diversi kilometri (tra i 16 e i 19, per intendersi) sono infatti tanto più insormontabili quanto minore è la capacità dell’atleta di affrontare paure come ad esempio l’acqua, l’elettricità o l’altezza.

I Tough mudder misureranno quindi l’attitudine allo sforzo e al superamento dei propri limiti. E spesso prevedono esercizi di squadra, propio per favorire anche il concetto di “lavoro di gruppo”.

C’è ovviamente chi desidera cimentarsi in solitario, ma forse sarà anche per questo motivo che non sempre il percorso di gara è completato da tutti i partecipanti alla competizione.

Vedremo se anche in Italia si svilupperà una passione diffusa per quest’attività sportiva. Ma una raccomandazione va fatta!

Non prendete alla leggera questa attività perchè richiede un grado di predisposizione alla fatica elevato e una naturale attitudine ad affrontare il pericolo.

 

 

Categorie: Allenamento, Benessere, Esercizi, Motivation, News, Personal Training




COMMENTI


Johnson Store Tapis Roulant Horizon Fitness Tempo Fitness Treo Vision Matrix
Facebook
Twitter
Google+